Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for ottobre 2014

La spiegazione più semplice dell’atteggiamento assunto dalle autorità libiche – scrive l’addetto diplomatico – è che Jalloud, e prima di lui Gheddafi, abbiano voluto sfruttare propagandisticamente una questione, quale quella di Ustica, sulla quale non dispongono in realtà di elementi specifici, nel quadro della ormai tradizionale polemica contro gli Stati Uniti e più in generale contro i rischi connessi con la presenza militare delle superpotenze nel Mediterrano

[leggi il documento]
L’impressione del nostro addetto diplomatico si rivela esatta. La commissione libica, appositamente costituita, arriva in Italia alla fine di gennaio del ’90, presieduta dal giudice libico Khaled Kadiki. Ma di prove del complotto ordito dagli USA nemmeno l’ombra. I giornali italiani danno ampio risalto a questa avvenimento

[leggi il documento]

Non solo, ma danno esito negativo anche le verifiche fatte dai magistrati italiani con la collaborazione delle nostre sedi diplomatiche. Il colonnello ha affermato che quella sera era in volo, ma dove si stava recando esattamente? Non si sa, non lo ha mai precisato. Voci insistenti lo davano in volo verso la Polonia. Nel marzo del 1991

[leggi il documento]

il Ministero degli Esteri chiede alla nostra ambasciata di Varsavia di accertare se risulti o meno la visita programmata del leader Libico in Polonia. La risposta dell’Ambasciata arriva dopo un paio di settimane, con un telegramma in cui si legge: Dopo minuziose ricerche compiute in questi giorni non (dico NON) esiste la minima traccia, neanche la più labile, circa una progettata visita in Polonia del Presidente Gheddafi il 27 giugno 1980 aut giorni contigui.

Ed ancora, come avrebbe fatto a salvarsi dall’attacco americano il colonnello Gheddafi? Secondo l’opinione di molti sarebbe atterrato a Malta, magari avvisato dai nostri servizi segreti. Il 28 settembre 1989, però, il Dipartimento dell’Aviazione Civile Maltese comunica alla nostra ambasciata che, da ricerche effettuate, l’unico aereo libico atterrato sull’isola il 27 giugno 1980, è stato un Boeing 727, atterrato alle 15.52 e ripartito alle 16.59. Un normale volo di linea Malta-Tripoli. Le autorità maltesi escludono con assoluta certezza che a bordo potesse trovarsi il leader libico

[leggi il documento].

(Strage di Ustica)

Annunci

Read Full Post »