Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2015

Archiviazione per Thomas Kram e Margot Christa Frohlich, i due ex terroristi tedeschi indagati per la strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980. È la fine della ‘pista palestinese’, ipotesi alternativa alla verità giudiziaria sull’attentato, in cui morirono 85 persone e 200 furono ferite, che ha visto le condanne definitive degli ex Nar Fioravanti, Mambro e Ciavardini. La decisione di archiviare Kram e Frohlich, accogliendo la richiesta della Procura, è del Gip Bruno Giangiacomo.

(lettera43)

Averli messi sulla lista dei iscritti nel 2007 è stata veramente un po una ipocrisia:

Kram oviamente non veniva trattato come indagato, se poteva andare a Bologna per fare dichiarazioni politiche, invece di rispondere alle domande dei magistrati.

Per il presidente dei familiari delle vittime della Strage della stazione di Bologna, Paolo Bolognesi, la notizia è “molto positiva”. “Era anche ora che venisse archiviata. Se penso – ha aggiunto – a quanto tempo è stato perduto per seguire quella pista lì…”. Bolognesi è da sempre sostenitore della verità giudiziaria sull’attentato, cioè della colpevolezza degli ex Nar Fioravanti, Mambro e Ciavardini, condannati in via definitiva.

Bolognesi la sua verità tanto la ha gia trovata.

Strano che lostesso non smette a chiederla.

Se fossero veramente stati Fioravanti e Mambro, non ci sarebbe stato bisogno di nessun manadante.

Gli NAR non avevano mai commesso crimini su ordine.

Erano dei pazzi criminali, che combattevano contro i loro nemici ideologici, che non erano solo quelli della sinistra, ma anche lo stato italiano.

Invece a compiere atti terroristici su mandato (specialmente di stati come Libia, Siria, Iraq, Romania,…) era proprio il gruppo di Carlos, Weinrich e Kram.

Annunci

Read Full Post »