Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for giugno 2010

Le preocupazioni del giudice Priore che le dichiarazioni di Giovanardi representavano l´opinione del governo non si sono verificate:

http://corrieredibologna.corriere.it/bologna/notizie/cronaca/2010/25-giugno-2010/ustica-bomba-o-missile-trentennale-polemiche–1703269853696.shtml

Giovanardi e rimasto copletamente isolato e ignorato con le sue giuste dichiarazioni…

Priore, Bonfietti e tutti quelli a che piace l´ipotesi della “strage Nato” possono mantenere la loro verita storica (la sola che non “offende le vittime”)

E l´Italia di Berlusconi (come prima l´Italia di Cossiga/Andreotti e poi l´Italia governata dalle sinistre) puo fare i suoi affari con Gheddafi in pace.

e quasi tutti sono contenti…

Annunci

Read Full Post »

Bologna è una strage fascista (1980)

Bologna non era una strage fascista (1991)

Bologna era un un incidente della resistenza palestinese (2008)

e ora:

Prima il missile americano, adesso il missile francese…

mai una bomba…

dunque mai la pista libica…

anche se secondo gli 11 periti italiani, britannici, svedesi e tedeschi chiamati dal giudice Rosario Priore a spiegare le ragioni tecniche della strastata fu una bomba a far esplodere il DC9 Itavia nel cielo di Ustica, la sera del 27 giugno 1980.

Paolo Guzzanti: 

Se chiedi a qualcuno per strada che cosa sia successo all aereo di Ustica, quello nove volte su dieci (e in perfetta buona fede) vi dirà che è stato abbattuto da un missile americano che cercava di colpire un mig su cui volava Gheddafi. Invece il Dc9 di Ustica saltò in volo a causa di una bomba che esplose poco prima dell atterraggio a Palermo ed era certamente una bomba araba e anzi, a giudicare dalla procedura identica a quella dellaereo della Pan Am di Lockerbie e di un apparecchio francese, libica.

Read Full Post »

1) 

LA PISTA LIBICA 

 

Indicata da Giovanni Spadolini il 4. Agosto 1980 in parlamento. 

 

Esecutori: 

Agenti Libici insieme con il Gruppo Separat di Carlos. 

Mandanti: 

Il Governo Libico 

Moventi: 

Vendetta di Gheddafi per un trattato di assistenza politico militare con Malta firmato da Giuseppe Zamberletti il giorno della strage (2. Agosto 1980) 

Indizi: 

  • Thomas Kram, numero 3 del Gruppo Carlos-Weinrich (Separat), che proprio in quel periodo (79 – 83) lavorava per Gheddafi, era a Bologna il giorno della strage.
  • Due ex-agenti della CIA Frank Terpil e Ed Wilson avevano venduto del C4 (usato anche a Bologna) a Gheddafi nel 77.
  • Matrice del terrorismo libico dei prossimi anni (bombe sul TGV in Francia nel 1983, bomba nella Discotheca “La Belle” in Germania nel 1986, Lockerbie nel 1988,…)

La Pista Libica non fu mai indagata, perche lo stesso giorno Cossiga dichiarò la “matrice fascista” in parlamento. 

(altro…)

Read Full Post »

Hello world!

Welcome to WordPress.com. This is your first post. Edit or delete it and start blogging!

Read Full Post »